giovedì 17 novembre 2011

gente che non farei entrare in casa

non capisco.
c’è chi sente il bisogno di farsi consigliare da quelli trendy. chi incassando critiche feroci trova nuove motivazioni. chi, semplicemente, è felice se lo prendono per il culo. e non c’è niente di male.
ma tutte queste cose messe insieme nella stessa persona a me sembrano un morbo. soprattutto se la sodomizzazione pubblica del tuo ego, del tuo guardaroba, del colore che hai scelto per la tua parete, delle tue mensole dell’ikea, del tuo arrosto, della forma dei tuoi occhiali, della tua pettinatura, del cervello di tuo figlio e del fatto che non fai più sesso col tuo coniuge avviene davanti alle telecamere.
psc, pubblico sputtanamento consapevole: ecco il nome del morbo.
io, fossi in te, il cuoco isterico figlio di cuochi miliardari non lo farei entrare in casa. e neppure l’architetto gaio a forma di acciuga. né la signorina sos rottenmeier, con tutte ‘ste belle tate dell’est che ci sono in giro. figurati lo stylist con i pantaloni aderenti a metà polpaccio modello fango in casa che va alla moda. senza contare quella sciura col ciuffo bianco fissata con i metri quadrati.
non dirò niente sui due sessuologi vestiti da becchini.
io, fossi in te, non li farei entrare nemmeno se si mettessero le pattine.
ma ormai sono tutti al tuo citofono.
dai, falli salire e preparati. ti diranno che: cucini come me, confondi le tende del salotto col tendone del circo, ti vesti un po’ oviesse e un po’ lady gaga, tratti gli ospiti come un cavernicolo, dovrai farti filmare in bianco e nero mentre consumi un rapporto sessuale di tre minuti e mezzo, stai allevando i tuoi figli come lo zio michele.
e in più c’è quella storia delle pattine, che c’hanno pure ragione.
quando se ne andranno i mostri della tivù, avvisa subito amici e parenti che la prossima settimana su “real time” o su “cielo” o su “la7d” sputtanano proprio te.
tengo in fondo la notizia migliore: siccome sei affetta/o da psc sarai il prossimo protagonista di “malattie imbarazzanti”, sempre su “real time”.
è una roba che non ti cura nemmeno il dottor house.

4 commenti:

ele78 ha detto...

Ma la sciura col ciuffo bianco è il mio mito! Antipatico :-)

metiu (casalingo disperato) ha detto...

se è per questo "malattie imbarazzanti" è il mio programma preferito: lo guardo, ci dormo sopra, mi sveglio e me le sento tutte :)
ciao!

mattada.. ha detto...

vogliamo parlare di quelli che perdono un miliardo di chili in 5 minuti e gli regalano pure la macchina?

metiu (casalingo disperato) ha detto...

mi manca! ditemi subito su che canale è.