giovedì 9 febbraio 2012

scappati di casa

ieri sera ho passeggiato per le vie del borgo innevato con altri due scappati di casa. in tutto, tre scappati di casa.
che poi, per me, scappati di casa non significa essere scappati da qualcuno, da qualcosa. o da una casa.
gli scappati di casa sono quelli involontariamente estranei alle convenzioni. che magari fanno lavori seri ma sembra stiano passando di lì. anche se si concentrano come cani sulla ciotola restano sempre un po’ svagati. a volte piantano radici ma in fondo sono spiantati. parlano quando gli viene chiesto e qualche volta lo fanno da soli, ad alta voce, in macchina. e pure gesticolando. arrivano ai matrimoni vestiti bene ma con la cravatta allentata. si radono, se si radono, una basetta dritta e l’altra di sbieco. mettono le scarpe da tennis tutto l’inverno, tanto anche gli anfibi prima o poi lasciano passare l’acqua.
sono quelli che la vita li costringe ogni mattina a uscir di casa così. e magari gli sarebbero bastati altri cinque minuti, una moglie o uno specchio per essere apposto. ma i minuti, le mogli e gli specchi forse sono convenzioni.

ieri sera ci siamo guardati in faccia. tre facce, sei occhi, centoventi anni. facce un po’ tirate per le cose che non sono mai come dovrebbero essere, per il freddo da schiaffi, per le prime rughe intorno agli occhi. e poi ci siamo guardati i piedi: un paio di adidas, un paio di tiger e un paio di nike. e poi abbiamo guardato il ghiaccio e la neve che stavamo calpestando.
e poi ci siamo messi a ridere.

32 commenti:

Annastella ha detto...

Bellissimo e consentimi quasi poetico spaccato di 3 scappati di casa! ^_^
Credimi.., avrei da dir la mia .., su quanti scappati di casa passano e si siedono da me..( al ristorante.., eeehehhh non a casa! ) ed e' bello sbirciar e vedere che parlano( e quanto ) ..mangiano con gusto e....bevono..........tutto alla salute! Per il 65 son semplicemente "sfigatelli" ..( la versione maschile delle babbione).., ma in fondo..., forse vorrebe sta' con loro...aahaahahhaahhahahahhahh
ciauuzzz ^_^

Annastella ha detto...

oppspssssss vorrebbe! ^_^

Spicy.Ginger.Ale ha detto...

Ma la versione femminile del scappato di casa c'ha un altro nome o è lo stesso? No perchè mi sa che anche io faccio parte della categoria, barba e cravatta a parte :)

Melinda ha detto...

Innanzitutto grazie per la carezza sulla buccia fattami l'altro giorno, tra l'altro ho letto da un giornale di gossip cose interessanti sul nostro conto ehehehe.
Poi vorrei farti i miei più sinceri complimenti per questo post meraviglioso...il finale mi ha fatto aprire un sorriso a 360 gradi (ossia per tutta la mia faccia da mela)...mi hai fatto venire voglia di stare con voi scappati! Accettate una mela con adidas ai piedi?

LadyGhost ha detto...

io scappo di casa con tutti i miei fantasmi e aggiungo 30 anni ai vostri 120, mi accettate?

Lisa ha detto...

quasi commoventi.
No, non sfotto: oggi (e solo oggi) meriti il titolo di Woody Allen italiano.
O qualcosa così.

Simona ha detto...

mmmhhh... io ci sto dentro quasi con tutto tranne cravatta, barba e basette.
E adesso coi gradi sottozero so' cazzi e metto gli scarponi, le Adidas nere con striscie rosa sono per la primavera.

MissValerie ha detto...

che bei momenti però.. tra amici queste cose sono una figata.
io vorrei essere in vostra compagnia.. presto sarò una di voi!

Ele ha detto...

caro Metiu mi hai fatto sorridere,il che è quasi un miracolo ultimamente. Fin a qualche giorno fa mi rimbombava in testa quella parola fastidiosa "sfigata, sfigata,sfigata,sfigata,sfigata".Altro che goccia che scava la roccia. Ero e sono un pò incazzata nera e la spm non centra,forse centra la scorta di cioccolata che causa maltempo è finita..dannata teobromina.Fatto sta che ora leggo il tuo post e mi dico,beh,meno male,ora posso darmi un altro nome "scappata di casa". Per tante assonanze con la tua descrizione,ivi comprese le basette e la barba..la cravatta no però. E nemmeno sono involontariamente estranea alle convenzioni,lo sono volontariamente. E nemmeno faccio un lavoro serio,non ce l'ho.Però sono svagata(io dico svampita ma va beh,sò sottigliezze),le adidas blu le metto. Ecco..boh..ora a rileggere tutto,non so se definirmi scappata di casa...Forse sono solo scappata di testa.

newmoon35 ha detto...

Un misto tra Allen e Truffard...cinematograficamente deliziosi.Post carinissimo.

gio ha detto...

sto meditando di scappere da casa, la volete una nonna? niente fiabe niente torte, solo scarpe da tennis,e la pensione Gio

Maffie ha detto...

commossa...io sono quella che arriva ai matrimoni con la calza smagliata e che appena finita la messa ha già il trucco modello Panda (ovvero colato tutto intorno). E parlo sempre da sola in auto e per strada al punto che ogni tanto l'ho beccato qualche sguardo stranito...cominciano a scarseggiare le amiche con le scarpe da tennis con cui girovagare per la città..perchè prese dai figli, dai matrimoni.. un abbraccio grande!

Baol ha detto...

Dì la verità, avete fatto a gara a chi si frattura prima il femore, vero?

:D

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Gli scappati di casa per noi donne sono un guaio grosso.
Quell'aria insolente,canzonatoria, sorniona li rende ai nostri occhi affascinanti che la metà basta.
Il look un po' trasandato, il capello spettinato, la scarpa da ginnastica ci attirano in maniera esagerata.
Di loro ci innamoriamo perdutamente per poi essere piantate all'improvvisom con frasi d'effetto del tipo:
- Il problema non sei tu, SONO IO!
Gli scappati di casa vivono la vita di coppia come fosse una galera.
Sono spiriti liberi. |LORO|
Le loro donne per sempre?
Le Adidas, le Tiger e le Nike.

Detto ciò, bellissimo post Metiu, più ti leggo e più vorrei avere un romanzo scritto da te sul comodino.
Bacio

ele78 ha detto...

In dieci righe hai detto tanto, anzi tutto, di un modo di essere, di una generazione, di quel pezzetto di vita che ti/vi/ci manca ma che non impedisce di dire: “ah, la bella vita”. È una tribù alla quale mi sento di appartenere anch’io, seppure con quattro o cinque anni di meno.
Mi sono stampata il tuo post e penso che lo terrò nella libreria: lì sei in buona compagnia, sai?

Anonimo ha detto...

Ma tu sei quello con le Adidas?
Ale-o

economistapercaso ha detto...

eh, quanto a parlare da sola, allora sono membro onorario degli scappati di casa!!!

metiu (casalingo disperato) ha detto...

ciao bella gente,
volevo dirvi che barcollo sotto tutto questo affetto. o forse barcollo perché non ho scarpe adatte al ghiaccio. no, questa volta le scarpe non c’entrano.

annastella, grazie per il “quasi poetico” che non penso di meritare. però devi dire al 65 che se vuole star con noi dev’essere anche un po’ figo, sennò nisba. eh.

spaisi from niù orlins, io amo la semplicità: chiamiamola “scappata di casa”. ti ci ritrovi?

melì, hai letto anche tu quel giornale? c’hanno beccati c’hanno. non c’è più la praivasi in ‘sto paese dei grandifratelli. ma ti pare che non accettiamo una mela con le adidas?! ;)

fantasmina, quindi in tutto fanno 150. aggiudicato, ti aspettiamo. i fantasmi che scarpa vogliono? puma, asics, lotto o va bene una cinesata?

lisa, grazie. mi hai fatto venire gli occhi lucidi (non sfotto).
per oggi (e solo per oggi) posso schiattare contento (va da sé che quest’ultima riga l’ho scritta con una mano sola ;)

simo, dai molla gli scarponi e le ricette, metti le adidas e raggiungici anche tu

missvalerie, momenti bellissimi, è vero. leggo che presto sarai dei nostri: vuol dire che scappi di casa o metti le scarpette leggere?

ele, contento di averti estorto un sorriso :) guarda che qui sono benvenute le scappate di testa. anzi, è titolo di merito. non cambiare

metiu (casalingo disperato) ha detto...

newmoon35, benvenuta con la tua luna nuova in questo luogo di cazzeggio. torna quando vuoi, con ‘sti complimenti (esagerata!) puoi passare dall’ingresso di là, quello col tappeto rosso. verrò a leggerti anch’io

gio, sei grande, mi fai morire! ok per scarpe da tennis e torte ma guarda che anche due fiabe e una fetta di torta son gradite :)

ciao maffie-panda, bentornata! e mi sa che due su tre degli scappati li hai pure visti :) aiuto!
un abbraccio grande che risalga il ticino fino da te

baol, sì, è un tipico sport della bassa padana ispirato al banzai giapponese. non te lo consiglio :)

greis ticcer delle meraviglie, ehm, io ho lo stesso problema con le scappate di casa…
senti, adesso mi metto al lavoro e poi riempiamo le librerie della valle col romanzo: me la scrivi la prefazione? e se non lo scrivo ti mando comunque una schiscetta da mettere sul comodino così mi pensi.
un bacio a te

ele78, grazie di cuore. oh, si sta comodi nella tua libreria. però sposta un po’ quella vecchia enciclopedia che sono allergico alla polvere. cretinate a parte, è bello saperti della tribù

ale-o, no io sono quello con le tiger. praticamente zero-suola: il più congelato dei tre, in pratica

economistapercaso, io quando parli da sola sul blog ti leggo sempre! ti arriverà la tessera di membro onorario a domicilio

metiu (casalingo disperato) ha detto...

gio, volevo scrivere: ok per scarpe da tennis e pensione ma guarda che anche due fiabe e una fetta di torta son gradite :)
ai em a rimba

Maraptica ha detto...

Oh quanti ne conosco di scappati di casa io, ce l'ho pure in famiglia un paio... pensa te meTTiu! Ma mi sono immaginata la scena e m'è piaciuta tanto tanto perchè la vivo spesso con la mia amica sfigata (almeno quanto me), situazioni surreali tipo quelle di una settimana fa, che ci ha visto a piedi per la nazionale a fare 5 km sotto e sopra un metro di neve per raggiungere un cane da sfamare... e lei da dietro che mi fa "sempre le solite cazzare siamo!". Non cambierei l'amicizia di una pazza condivisione per nulla al mondo...
p.s. Io porto lacoste da tennis e tiger tutto l'anno, solidarietà fratello! :)

Savannah ha detto...

bellissimo questo post...inoltre anche se sono una femminuccia ...ti dico che mia mamma a volte ancora adesso mi dice : "...tu hai l'animo della scappata di casa...è così.."
e il significato è proprio quello che hai descritto tu !! posso quindi considerarmi "una di voi" ?? baci amico.

Anonimo ha detto...

Quello con le asics l'ho individuato, ma chi era il terzo?
Per lo scarponcino che ti porterà tranquillo, asciutto e super figoso a superare la soglia dei 50 ci penso io. taglia?

Pi

Francescast.84 ha detto...

a quanto leggo sei davvero un ottimo osservatore :)

LadyGhost ha detto...

i fantasmi non calzano scarpe,non ne han bisogno visto che veleggiano a qualche centimetro da terra!

metiu (casalingo disperato) ha detto...

maraptica, tu e la tua amica cazzara mi state simpaticissime.
solidarietà sorella, anche agli scappati di casa che ti girano in famiglia :)

madame savà, grazie grazie grazie. considerati assunta, per avere il posto è sufficiente inviare una foto delle scarpe. baci amica

ciao pi, che bello ritrovarti qui. grazie per lo scarponcino, io porto il 42.
il terzo porta il 44 e abita oltre il ponte del naviglio ;)

francesca, grazie. posso descriverti minuziosamente tutte le scarpe che ho visto negli ultimi due anni. un detective :)

fantasmina, però pensa che figo belfagor con i doposci... ;)

Baol ha detto...

7 gennaio 2009, stavo andando a sostenere il secondo esame del master del sole24ore e c'erano almeno 15 cm di neve in quel di via Biancardi, a Milano, e mi sono espresso in una caduta da medaglia d'oro, altro che, tzè; con chi credi di stare a parlare, con un principiante???

Melinda ha detto...

Infatti, non si può fare nulla che subito gossippano il tutto sui giornali :D
La prossima volta dobbiamo stare più attenti Metiu!
Allora Mela con adidas in arrivo (ai 150 aggiungete altri 30 compiuti fra 5 deis)

MichiVolo ha detto...

rientro appieno nella categoria, la prossima volta posso unirmi, anche se dell'altro sesso? :)

metiu (casalingo disperato) ha detto...

baol, ricordo perfettamente quel rumore sordo del 7 gennaio di tre anni fa!

melì, aggiornato, il pallottoliere segna 180. e la prossima volta io mi travesto da maledetta parodi e tu potresti fare la pera o l’arancia. non ci beccan più :)

michi, stiamo approntando degli autobus per raccogliere gli scappati di tutto lo stivale: arriviamo!

Sara fatina ha detto...

Che carini ^_^

metiu (casalingo disperato) ha detto...

grazie sara :)