martedì 16 dicembre 2008

pioggia, rum e (a)rachidi

decidere di cambiare lavoro è stato un parto. dunque, non potevo farmi mancare una piccola depressione post parto. per fortuna la mia inerzia è stata scossa da un tale con la golf aziendale che mi ha tamponato al semaforo scuotendomi una cosa, che si chiama rachide cervicale, di cui non conoscevo l’esistenza. adesso che la conosco e mi fa male la curo con la tachipirigna, un farmaco brasiliano leggermente alcolico (ne esiste anche una variante russa, la tachipiroska, senza dimenticare la tachipirissima che è pensata per chi con l’analgesico preferisce il rum). e poi qui non smette di piovere: c’è da impazzire. anzi, se non fossi così impegnato ad avere sonno, sarei già impazzito.

2 commenti:

nikita ha detto...

ma allora congartulazioni paparino,paperino no, no PAPARINO o dovrei dire mammina??
per la depressione post parto ci sono degli ottimi rimedi tra cui in primis (se ti considero "mammina") è lo shopping.. potresti provvedere ad un bel regalo di natale .. magari proprio a TE!!
oppure, nel caso nonostate il parto ti sentissi più padre che madre.. propongo, per lo stereotipo dell'uomo che appartiene alla mia mente (a tratti frizzzante e a tratti bacata), un abbonamento a qualche TV a pagamento con quintali di calcio al minuto...




mmmh con queste rachidi schekerate .. mi sembra il momento propizio per autoinvitarmi ad un aperitivo.. io sono per la tachipirigna...

métiu ha detto...

heilà nikì, grazie per le congratulazioni, se vuoi puoi fare la madrina.
per il resto apparecchio la tachipiroska con le olive, però tu porta solo la tua parte frizzante, mi raccomando.
-m