mercoledì 23 aprile 2008

a, a, a-ggiornatissimo! perché mi piace il tango… tre anni dopo

perché è una musica calda e pazzesca. perché è una musica che mi rilassa e mi fa sudare. perché mi piace da poco e le cose che ti piacciono da poco pulsano di più. perché è elegante ma bolle. perché mi confonde. perché “vuelvo al sur” come “se vuelve siempre ad amor”. perché è la fisarmonica di astor piazzolla. perché è in bianco e nero e a colori. perché è argentina e il capitano dell’inter è argentino. perché non so ballare. perché woody allen dice che il ballo è “una frustrazione verticale di un desiderio orizzontale”. perché mi ricorda un locale in piazzale bacone vicino a spontini.
perché tango è anche il nome di un pallone che ho rincorso dai 5 ai 12 anni, almeno...

…tre anni, e passa, dopo. ottobre 2011
e va bene. la roba che ho scritto qua sopra non è certo una presentazione o un benvenuto. nemmeno mi ricordo se voleva esserlo.
tre anni dopo lo posso confessare: questo blog era nato con tutt’altro scopo. e cioè, quello di farci una piccola “cazzipedia” delle cose che mi piacevano e non mi piacevano (chissà se mi piacciono e mi dispiacciono ancora tutte). e l’avevo chiamato “tango”.
poi qualche giorno fa, commentando un bel post della mia amica maffie, mi sono accorto di come la sostanza sia cambiata da tempo. e insieme alla sostanza anche nome e indirizzo del blog.
oggi “scappatodicasa” sono io: un casalingo neoquarantenne impegnato in una difficile relazione con il suo monoloc, il monolocale che vorrebbe fare il loft e non gliela fa. sono io ma non solo. i “cazzeggi digitali” riflettono un minuscolo cassetto di idee e storie capitate a me, certo, ma anche annusate anonimamente in giro. e raccontarle mi rilassa un sacco.
bentrovata, bentrovato.

disperatamente,
metiu scappatodicasa
scappatodicasa@gmail.com

2 commenti:

ele78 ha detto...

Ciao!
Il fatto che sei in giro ad annusare mi fa ridere un sacco.. :-)

metiu (casalingo disperato) ha detto...

bau