domenica 17 novembre 2013

abitare


guardavo fuori dal finestrino, col vago mal di testa di una giornata lunga.
ho pensato che passo ancora troppo tempo a costruire. affetti, lavoro, idee.
e con tutto questo costruire non ho mai imparato davvero ad abitare.  

32 commenti:

Ros Mj ha detto...

Caro Metiu, quanto sei filosofico oggi :-). Io commetto ancora lo stesso errore, per quanto cerchi altrettanto spesso di mollare per un po' i miei progetti a lungo termine e godermi il presente. Devo dire però che cercare di costruire ogni giorno un pezzetto di quello che vorrei fosse il mio futuro mi aiuta tantissimo a vivere il presente. Il problema è sempre lo stesso...l'equilibrio. Ti auguro di trovare il tuo, caro amico. Un abbraccio

Blackswan ha detto...

Per abitare, c'è tempo. Vivere è meglio.

Manz ha detto...

Uff , le domeniche lunghe...
Ma non mollare e sopratutto non smettere di costruire,non è mai abbastanza!
Hai visto mai che qualcosa salta fuori...magari proprio in una giornata moooooooolto lunga! :)

Olivia B. ha detto...

Abitare secondo me è più facile di costruire. Puoi anche semplicemente abitare in una casa che ti hanno costruito addosso gli altri.
Ma per costruire, quello richiede impegno, costanza, voglia, tempo e lo puoi fare solo tu; solo tu puoi mettere i tuoi mattoncini. E solo tu puoi decidere se e quando abitarli.
Baci scappato di casa :)

diamoglidellebrioches ha detto...

Costruire per distruggere, diceva qualcuno ;-)
A me un po' piace abitare, galleggiare sulla superficie...

Anonimo ha detto...

adoro_questo_Post_passo_e_chiudo ;) A.M.A.N.

Annastella ha detto...

Mah...,come diceva la Giuly, non importa quanto hai edificato costruisci ancora. Forse perché nel frattempo qualcosa,qualcuno può" demolirsi" Io credo invece, che tu abiti ..e non ne sei consapevole. Capita. ...Abiti dove lasci un pezzetto di te stesso, un'impronta, un sorriso, una riflessione..dove sei tu nel vero. Come in questo post,...:) Quindi abiti anche in questo mondo dei blog ...così"strambo" ciao Metiu! :) un abbraccio.

Mariella ha detto...

Metiu, mi mancavi.
Io sono sempre in lotta con me stessa e i miei progetti. E non ne vengo a capo. Insomma sto ancora cercando di costruire. E anche se talvolta le difficoltà della vita mi fanno crollare davanti tutto come mattoncini Lego, non demordo.
Bacio.

Queen ♛ ha detto...

che bello questo pensiero, mi ci sono ritrovata tantissimo *_*
un bacino

metiu (scappato di casa) ha detto...

ros, grazie.
costruire il futuro per vivere meglio il presente: mi piace, la compro. a quanto la metti? :)
un abbraccio a te

black, il punto è proprio questo: mi piacerebbe far convivere meglio le due cose. ci provo.
a presto!

manz, eh sì, dalle domeniche lunghe saltan fuori le riflessioni, per esempio, o le torte dai forni... mica male, no? :)

olivia, dici bene. io c'ho le tasche piene di mattoncini, e ogni tanto pesano... :)
besos

brioche, sulle superfici mi ci accomodo volentieri anche io!
bentornata tra i bloggerz :)

metiu (scappato di casa) ha detto...

aman, adoro-quando-commenta-aman :)
grazie, come sempre

annastè, in questo mondo dei blog ci abito da dio. strambi, siamo strambi: non c'è dubbio. ma siamo anche degli ottimi vicini di casa.
abbraccione

mari, capisco perfettamente quello che scrivi: mi calza giusto, come una maglia taglia “m”.
in bocca al lupo per i tuoi progetti, anche se ne capiteranno altri fatti di lego... va così.
abbraccione

queen, grazie per il pensiero. sono contento di aver toccato un punto sensibile per chi passa gentilmente di qua, come te.
baci

Andy ha detto...

caro Metiu, che dire di più rispetto al tuo sublime pensiero...
Niente.
Chiudi casa, salta in auto, aggancia le ciaspole e via nei boschi innevati a ricercare noi stessi e la strada perduta.

ele78 ha detto...

Bello, bello, bello!

Olivia B. ha detto...

Tu c'hai le tasche piene di sassi!
:P

Indefinita ha detto...

anche costruire non è male però! :)

pif ha detto...

forse il grande malinteso consiste nel pensare che sapersi fermare sia un male, quando invece significa contemplare quello che si ha, senza sforzarsi di capire e cercare risposte.

Lisa ha detto...

magari alla fine riuscirai a costruire una casa abbastanza bella da volerci abitare... è questione di prove, prendi esempio da Dio: ha fatto prima la brutta copia (Adamo) e poi la bella (Eva).

Sara fatina ha detto...

Ciao Metiu, che bel pensiero :) io però penso non ci sia niente di male nel costruire, a patto che lo si faccia per sé stessi e per coloro a cui teniamo :)

Savannah ha detto...

che bello quando altre persone sentono e riescono in poche parole ad esprimere quello che senti esattamente anche tu....
comprendo totalmente amico..
baci

metiu (scappato di casa) ha detto...

andy, grazie. la ciaspola salverà il mondo! :D

ele, grazie, grazie, grazie!

olivia, eppppesano! :)

indefinita, certo che no!
ciao :)

pif, benvenuta. sono d'accordo: sapersi fermare ogni tanto è anche salutare...

lisa, bentornata sul web.
pensavo: quasi quasi, invece di costruirla la compro già fatta! :)

sara, grazie. siamo d'accordo su tutta la linea :)

madame, sono contento di aver beccato una nota giusta.
un abbraccio

nodo ha detto...

fra abitare e costruire riposiamo questo pomeriggio

Mafalda funambola ha detto...

Ma lo sai che dopo aver costruito devi anche ammobiliare?! Prenditi del tempo... ^_^

Maffie ha detto...

stima ...

metiu (scappato di casa) ha detto...

nodo, io di riposo c'ho aggiunto anche la domenica...

mafalda, sarà fatto, grazie. in ogni caso punterò su un arredamento minimal :)

maffie, reciproca...

Personne (semplicementeBi) ha detto...

Azz...questa qui è proprio peso Metiu. Troppo spesso siamo talmente protesi in avanti, verso un qualcosa che non sappiamo nemmeno noi bene cosa sia, che ci scordiamo di godere di quello che abbiamo. E la società ci abitua ad essere così perennemente insoddisfatti, che se ci fermassimo a riflettere un momentino magari ci accorgeremmo che poi, tutto sommato, così male non va.

cooksappe ha detto...

e via così

Lapattipeppa ha detto...

da quando non penso più a costruire io stò di un beeene. ;-)

metiu (scappato di casa) ha detto...

bi, grazie, ogni tanto mi escono cose "pese". ma resto un cazzeggiatore, di sostanza :)

cooksappe, ghimmi faiv!

patti, brava, resta in quella condizione magica il più possibile

Baol ha detto...

C'accade amico mio? Non lo sai che, alla fine, per abitare qualcosa devi prima saper abitare te stesso? Ma lo so che lo sai, ne abbiamo parlato a lungo...

Ci si impegna a costruire tutto, si spera di costruire tanto, ci si illude che si DEBBA costruire, per forza, senza nemmeno rendersi conto di quello che si è costruito

Oh, però basta mo eh, se non posso essere sicuro di poter venire qui a farmi due risate non so più che fare!! Basto io con la malinconia!!

T'abbraccio fratello

metiu (scappato di casa) ha detto...

ciao baolone!
no, nessuna malinconia o filosofia: stavo leggendo un bel libro che mi ha stimolato queste riflessioni puramente... immobiliari ;)

Anonimo ha detto...

Sarà perchè oggi è Natale o natale come dici tu ma mi hai fatto venire in mente uno spot pubblicitario di qualche anno fa (o c'è ancora?) dove il bambino diceva a Babbo Natale guardando il camino "Buttati che è morbido"!in realtà non c'è proprio niente di morbido ma mi piace buttarmi...
Antolì
Post fantastico Metiu che bello leggerti!!

metiu (scappato di casa) ha detto...

antolì, ben tornata!
grazie per i complimenti, ma a questo punto a me viene in mente quell'altro spot dei "dieci piani di morbidezza". ma è un'altra storia :)
auguri!