giovedì 7 marzo 2013

volpi, mutande, speck (e un dermatologo)


sulla strada del ritorno da una giornata in montagna, l’autoradio manda musica in libertà.
“…inutile parlarne sai, non capiresti mai, seguirti fino all’alba e poi, vedere dove vai…”: eh no max, per la legge carfagna questo è stalking.
“…e adesso siamo occhi negli occhi e non serve a niente parlare, ho la mappa di tutti i tuoi nei, io la potrei disegnare…”: jovanotti è così bravo che sa fare anche il dermatologo.
sulla macchina fischiettano due tipi sui quaranta leggermente abbronzati – l’andy e io – che due ore prima scendevano dai boschi con le mutande in testa. o almeno così poteva apparire a un occhio inesperto delle cime: perché quelle bandane termiche ed elastiche se te le metti in capo, invece che al collo, si atteggiano subito a boxer.
d’altronde se fa freddo, fa freddo. siam mica in giro a fare la sfilata.
l’andy è uno che, dopo tre ore di salita nel bianco nulla, arriva in un posto come quello della foto e fa: “mi avevano detto che c’era un bar”. invece il bar non c’è. allora mangiamo quello che ci siamo portati su negli zaini: mille panini con lo speck e cento chili di banane.
invece del dolce, petardi per digerire.
scattiamo qualche foto e poi si scende: non in campo, ma dalla montagna. senza fretta, che c’è ancora il sole.
al mattino per salire puoi seguire la traccia di una volpe sulla neve, al pomeriggio per scendere basta ripercorrere le tue impronte di qualche ora prima. non è sempre così semplice la vita.

40 commenti:

Cristina ha detto...

"Mi avevano detto che c'era un bar"

mitico!
:-)

Rigenerante vero?

Francescast.84 ha detto...

bbbbbrrrrr ... Mi fai venire freddo solo a leggerti! E come direbbe anche grande puffo: Perchè io odio la montagna :)

Olivia ha detto...

se la vita fosse così semplice...già, peccato che non sempre lo sia.
Per fortuna esiste la semplicità della montagna dove rifugiarsi ogni tanto :)

Ale-o ha detto...

Ironia e poesia: sei grande.
Dove hai scattato la foto?

Debora ha detto...

Anche senza un bar, credimi, ciò che gli occhi vedono immersi in quel candido bianco, basta a ristorare... Ma un bel paninozzo con 3 kg di speck appena affettato, in effetti, son tutta un'altra cosa....

Andy ha detto...

Che dire di più: è andata proprio così, come la conta sempre magicamente il grande Metiu, che è scappato di casa per andare in montagna, in compagnia di un altro folgorato per le cime. Boxer tecnici a parte, si era conciati come neanche Totò e Peppino di ritorno dalla campagna di Russia!!!

Cervello Bacato ha detto...

Ahaha ma che esploso è il tuo amico?! ''Mi avevano detto che c'era un bar'' e invece non c'era xD Bel pranzetto comunque ;)

Paòlo ha detto...

Se ti fermi ad analizzare i testi, ne trovi di chicche :-D

Clyo ha detto...

A volte "ci sta" che la vita sia anche semplice ;-)

Patalice ha detto...

la montagna è bella d'estate, disse la donna che dormiva con pigiamone di pile calzettoni con le brache infilate dentro e la copertina a mò di scialle...

metiu (scappato di casa) ha detto...

cristina, :D
rigenerantissssssssimo!

francesca, ho sempre sospettato che il grande puffo fosse un tipo da spiaggia ;)

olivia, è vero. e forse se fosse sempre tutto liscio e semplice ci godremmo di meno i “rifugi” :)

ale-o, grazie, sei sempre gentile.
la piana gelata che vedi nella foto è il lago di servaz nel parco del mont avic, in val d’aosta. d’inverno è un vero posto “into the wild”… non spargere troppo la voce ;)

debora, eh sì: in montagna il paninozzo batte tutto. peccato ci fossimo dimenticati il thermos col caffè corretto…

andy, ma tu preferisci fare totò o peppino? allargherei la scelta anche a gianni e pinotto… :D

cervello bacato, siamo due esplosi, hai detto bene!

paòlo, ci sarebbe da farci un blog apposta :)

clyo, ci sta. in questo caso la semplicità ce la siamo andata a cercare :)
ciao e buona inghilterra!

patalice, potresti prestarmi il pigiamone di pile per la prossima ciaspolata?

Personne (semplicementeBi) ha detto...

...messa giù così, mi fai 'quasi' venire voglia di provare le ciaspole (io, abitante atipica di una regione montagnosissssima, arrivo orgogliosamente alla soglia dei 30 senza aver MAI infilato un paio di ciaspole. Ma datemi un paio di sci e vi solleverò il mondo!)

Susanna Zanchi ha detto...

simpaticissimo come sempre grazie di esistere!

Mariella S. ha detto...

Quasi quasi mi commuovevo...
ma che belli questi due tipacci di città prestati alla montagna!
Così conciati non vi hanno voluto neanche lì, vero?
Che poi la montagna è bellissima d'estate.
Vado, passeggio e torno. Basta.
ghghgh

PS: la foto è molto bella, oh yeah!

metiu (scappato di casa) ha detto...

personne, sono contento di averti fatto venire la tentazione ciaspole. anche a me piace molto lo sci (fondo e discesa, alpinismo non ho mai provato), un po’ meno la “forzatura” della neve artificiale sulle piste.
qual è la tua regione montagnosissima? magari l’ho già “arata” in lungo e in largo con gli scarponi :)

susanna, grazie a te – e ai tuoi commenti – di esistere!

mariella, sto pensando di allestire un servizio di distribuzione fazzolettini per le follouerz più sensibili (in collaborazione con la kleenex).
visto che fotografi i tipacci? :D

Anonimo ha detto...

Post adorabile :) anche se a me la montagna non piace,va bè. il discorso "stalking" mi inquieta sempre un poco,ma ho assolutamente capito la tua ironia ;] AnonimaMelensaAdorabileNullafacente (Auguri a tutte le donne,non c'entra col tuo Post ma mi pare "consono" alla giornata)

Lisa ha detto...

da quanto non passo a trovarti!!!
Ti lascio casalingo disperato e ti ritrovo abominevole uomo delle nevi... si cambia, veh!
Come disse nonno Gianni, l'importante è non dimenticare i petardi. U_U

metiu (scappato di casa) ha detto...

anonimamelensaadorabilenullafacente, come sempre grazie mille per il commento. mi unisco agli auguri!
d’ora in poi ti posso chiamare “aman”, acronimo di anonimamelensaadorabilenullafacente? bello, no? :D

lisa! cercando al massimo una sintesi direi “montanaro disperato”… :)
bentornata, è sempre un piacere leggerti.

ApeRegina ha detto...

io lo picchiavo... "mi avevano detto che c' era un bar" non si puo' sentire... Ma pure tu che ti fidiiiii!

Anonimo ha detto...

"...e sia!" AMEN..ops AMAN :P A.M.A.N.

Ros Mj ha detto...

Andy ha comunque tutto il mio appoggio con la ricerca del bar sulla cima. La cosa che adoravo di più dello sci era la sosta al rifugio...ahah! Scherzo, mi piaceva anche fermarmi dopo appena venti metri e guardare il panorama per le restanti 5 ore :-D. Non sai che glutei sodi per il freddo ;-). Baci Metiu e buon fine settimana

Baol ha detto...

Cavoli, però potreste anche far uscire l'autoradio dai primi anni '90!!!

Quand'è che si scia insieme?

metiu (scappato di casa) ha detto...

ape, a me avevano addirittura detto che c'era un centro benessere con delle svedesi disponibili!
a volte la vita è proprio beffarda
:D

aman, così sia ;)

ros, ti capisco. io dello sci adoro il bombardino (ce l'hai presente?) e il momento in cui tolgo gli scarponi... :)
buona domenica a te!

baol, in quelle valli si piglia solo radio italia anni sessanta...
per lo sci quando vuoi: ti avverto che sono stato azzurro (cit.)
:D



Ros Mj ha detto...

Se ho presente il bombardino? Ma certo...! Le mie sciate sullo Stelvio erano intervallate dai bombardini :-D!! Buona domenica anche a te, Metiu!!! P.S.: oggi aggiorno il blog-roll e ti inserisco, così non devo cercarti più per vie traverse ;-)

ele78 ha detto...

Certo che potevi pubblicare la foto con le mutande in testa!! :-)

...Domani è comunque un altro giorno ha detto...

ci fossero sempre le impronte da seguire... sarebbe più semplice, sì ;)

Dammi la manina ha detto...

E vabbè però almeno un distributore automatico, no? La montagna senza il cioccolato caldo è un po' come lo speck senza un filo di grasso intorno. Manca il valore aggiunto, ecco.

diamoglidellebrioches ha detto...

panino con lo speck, polenta concia e bombardino...andrei in montagna anche solo per questo!!

metiu (scappato di casa) ha detto...

ros, brindo con un bombardino all’ingresso nel tuo ambito blog roll!
alla salute :)

ele, neanche sotto tortura a guantanamo…

ale-domani, vedo che siamo allineati sull’utilità dell’impronta :)

dammi la manina, verissimo quello che dici. la prossima volta m’immolerò con un thermos di cioccolata calda nello zaino

diamoglidellebrioches, tu sì che mi capisci!

Mariella S. ha detto...

quindi, cosa mi consigli di fare ad aprile quando andrò in Val D'Aosta?
Visto che la amo tanto, mi conviene partire con il bombardino!

Valentina ha detto...

.....non ci credo.....sai che io ho sempre pensato che Max in questa canzone fosse uno stalker!!!!!......non prendere in giro Jovanotti.... non si fa!!! Lo sai!!!! Comunque bellissima l'immagine dei due scalatori con le mutande in testa.... no a parte gli scherzi...bella l'immagine dei passi da ripercorrere.... ciao metiu....complimenti!!!

CirINCIAMPAI ha detto...

voglio un panino con lo speck!
adesso!
ufffffffffffff

:-)

metiu (scappato di casa) ha detto...

mariella, parti con il bombardino e vedrai che gli sci vanno anche in salita :D

vale, grazie. ebbene, ho scoperto che ripercorrere i propri passi con le mutande in testa rende tutto più semplice :)
alla prossima!

cincia, grande, adesso mi alzo e vado dal panettiere e dal salumiere e faccio una colazione altoatesina :)

CirINCIAMPAI ha detto...

come è andata la tua mattinata da tirolesino?!? da 1 a 10 quanti ettolitri d'acqua?!?
ehhhhhhhhhhhh
però quante soddisfazioni!

metiu (scappato di casa) ha detto...

è andata talmente bene, cara cincia, che oggi ho fatto il bis :)
poi acqua e coca cola a pioggia

liza B ha detto...

ecco dov'eri...

liza B ha detto...

ecco dov'eri...

metiu (scappato di casa) ha detto...

scappato di casa e arrivato in montagna! :)
ciao liza!

E. ha detto...

Che bello :)

metiu (scappato di casa) ha detto...

grazie, uelcom :)