mercoledì 25 novembre 2009

casalinghi disperati – sos-tata!

il risveglio del casalingo disperato può anche essere frizzante. soprattutto se, mentre rovista nella dispensa alla ricerca del succo di frutta del mattino, sgomita una lattina di coca-cola che cade. si spacca. ed esplode. una bomba a mano. peggio, un geiser islandese su pareti, vestiti, scatolette, dentro le orecchie perfino. tirar pulita quella colla alle 7 e 40 antelucane non è possibile. la colla, quindi, mi aspetta al varco stasera, e il pensiero mi consuma più delle colichine gassose. l’idea di sfidarla con la sola forza delle braccia e di uno straccio mi rende pronto per l’analisi. ma forse, più che lo psichiatra, mi serve un sos-tata.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Come ti capisco...A me è successo un disastro simile sempre alle 7 del mattino: aprendo il pensile sopra i fornelli mi è caduto il barattolo del caffè proprio sul manico del pentolino dove scaldavo il latte: ce ne era ovunque e quel giorno la pausa pranzo si è trasformata in lotta estenuante contro la sostanza appiccicosa: ecco a cosa serve veramente la pausa pranzo, ditelo a Brunetta!
Per mesi poi ho bevuto solo tè e per fortuna il Natale successivo ci hanno regalato il microonde. Dai, prova col Viakal: fa poca schiuma e dovrebbe funzionare bene contro l'effetto colla...
Un abbraccio. Antolì

metiu (desperate houseboy) ha detto...

grazie per la solidarietà, anto-lì.
ho pulito tutto. ma d'ora in poi starò molto attento alle lattine di coca: sono delle mine innescate. È meglio essere vigliacchi per un minuto che morti per il resto della vita, come dice woody allen...
-m