martedì 30 settembre 2008

16 agosto

metti una sera a sentire un concerto. metti che il concerto è al mare. metti che la cena è un gelato da mezzo chilo. metti che quella sera è nel bel mezzo delle vacanze. metti che c’è pure l’eclissi di luna. metti che dalla spiaggia all’arena arriva una brezza da pelle d’oca. metti che la pelle d’oca ti viene anche per qualche canzone. metti che al concerto è pieno di belle ragazze. metti che dopo un sacco di tempo stai cominciando a ritrovare il piacere di guardare quanto sono belle. metti che trovi un bel posto per piantare la tenda dopo il concerto. metti che un cinghiale rumoreggia intorno alla tenda. metti che il tuo amico “intothewild” lo allontana con la pila. metti che ci dormi sopra. metti che, quando torni nella civiltà, la colazione del 17 agosto ti sembra la più buona da un bel po’. metti che per due giorni nella tua testa ci son meno bestie che nella foresta. metti che un mese dopo qualche bestia comincia a tornare. metti che forse trova chiuso.

2 commenti:

tEmPhE ha detto...

e metti che -anche se aperto- un amico le sbarri la strada.
a quella bestia.

mi piace cos'hai scritto.
mi piace un sacco.

métiu ha detto...

grazie.
ti dirò: anche un commento gentile e inaspettato a una cosa scritta così di fretta su internet può servire.
al prossimo incrocio (tempestivo) nei nostri blog
ciao

ps:
non sapevo che quelli del toro fossero così paperoni ;)